Per Ciccio e Tore

http://www.antennasud.com/img/25707_g.jpg
 
.per voi…
piccoli angeli che avete preso il volo restando abbracciati…
Per sempre nel mio cuore…
A voi queste parole , per i sogni che avreste dovuto fare , a voi queste parole che forse nessuno  ha mai detto… 
 
http://sabbiaespuma.myblog.it/media/00/02/961f24282d8991d0bb52e533503d6df7.mp3
 
 


Sogna, ragazzo sogna

(Vecchioni)

E ti diranno parole
rosse come il sangue, nere come la notte
ma non è vero, ragazzo,
che la ragione sta sempre col più forte;
io conosco poeti
che spostano i fiumi con il pensiero,
e naviganti infiniti
che sanno parlare con il cielo.

Chiudi gli occhi, ragazzo,
e credi solo a quel che vedi dentro
stringi i pugni, ragazzo,
non lasciargliela vinta neanche un momento
copri l’amore, ragazzo,
ma non nasconderlo sotto il mantello;
a volte passa qualcuno,
a volte c’è qualcuno che deve vederlo.

Sogna, ragazzo, sogna
quando sale il vento nelle vie del cuore,
quando un uomo vive per le sue parole
o non vive più.

Sogna, ragazzo, sogna,
non lassciarlo solo contro questo mondo,
non lasciarlo andare, sogna fino in fondo,
fallo pure tu!

Sogna, ragazzo, sogna
quando cala il vento ma non è finita,
quando muore un uomo per la stessa vita
che sognavi tu.

Sogna, ragazzo, sogna,
non cambiare un verso della tua canzone,
non lasciare un treno fermo alla stazione,
non fermarti tu!

Lasciali dire che al mondo
quelli come te perderanno sempre,
perché hai già vinto, lo giuro,
e non ti possono fare più niente.
Passa ogni tanto la mano
su un viso di donna, passaci le dita;
nessun regno è più grande
di questa piccola cosa che è la vita.

E la vita è così forte
che attraversa i muri senza farsi vedere;
la vita è così vera
che sembra impossibile doverla lasciare;
la vita è così grande
che “quando sarai sul punto di morire,
pianterai un ulivo,
convinto ancora di vederlo fiorire”.

Sogna, ragazzo sogna,
quando lei si volta, quando lei non torna,
quando il solo passo che fermava il cuore
non lo senti più.

Sogna, ragazzo, sogna,
passeranno i giorni, passerrà l’amore,
passeran le notti, finirà il dolore,
sarai sempre tu …

Sogna, ragazzo sogna,
piccolo ragazzo nella mia memoria,
tante volte tanti dentro questa storia:
non vi conto più.

Sogna, ragazzo, sogna,
ti ho lasciato un foglio sulla scrivania,
manca solo un verso a quella poesia,
puoi finirla tu.

Per Ciccio e Toreultima modifica: 2008-02-27T00:00:00+01:00da happyclown80
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Per Ciccio e Tore

  1. COMPLIMENTI UN POST DEDICATO A DUE BAMBINI INNOCENTI LI SVILUPPI DIRANNO POI SE è UNA DISGRAZIA O SE CI SONO DEI COLPEVOLI MA DI CERTO LA NOTIZIA NON CAMBIA E SI AGGIUNGE ALLE MOLTE CHE OGNI GIORNO I NOSTRI TG CI DANNO ORAMAI AL PEGGIO NON C’E’ MAI FINE IL TG SEMBRA UN BOLLETTINO DI GUERRA E NOI SIAMO INERMI DAVANTI A TUTTO QUESTO SUSSEGUIRSI DI NOTIZIE PESSIME, E COME TUTTI GLI ANNI CHE FINISCONO IL 31 DICEMBRE DEL 2008 SAREMO PRONTI A SALUTARE L’ANNO VECCHIO SPERANDO QUELLO NUOVO SIA MIGLIORE. UN SALUTO A QUESTI DUE PICCOLI ANGELI INNOCENTI SPERANDO CHE DOVUNQUE ESSI SIANO TROVINI UN MONDO MIGLIORE DI QUESTO.

  2. Congratulazioni per il post che hai dedicato a due “angeli”. E’ così che preferisco chiamare i bambini, perché lo sono!
    Tutti si concentrano se esiste o meno un colpevole e per me non è ciò che importa, perché ciò non riporterà in vita due bambini che avevano davanti una vita e ciò che mi fa ancor più male è sapere che hanno pure sofferto, un’agonia durata più o meno ventiquattro ore. Mi chiedo cosa abbiano pensato negli ultimi secondi che son rimasti in vita, mi chiedo se si stavano accorgendo che stavano morendo. In questo momento mi concentro anche al dolore della madre, quella donna che li ha messi alla luce e che li ha tenuti con amore dentro di sé per nove mesi, penso al dolore di una donna che non sentirà mai più la parola madre, che non sentirà più la parola “mamma ti voglio bene”.
    Possano riposare in pace, e come loro due anche tutte le vittime delle violenze più atroci, come il piccolo Tommy.
    Un abbraccio,

    ManMan / RyuKen

  3. Congratulazioni per il post che hai dedicato a due “angeli”. E’ così che preferisco chiamare i bambini, perché lo sono!
    Tutti si concentrano se esiste o meno un colpevole e per me non è ciò che importa, perché ciò non riporterà in vita due bambini che avevano davanti una vita e ciò che mi fa ancor più male è sapere che hanno pure sofferto, un’agonia durata più o meno ventiquattro ore. Mi chiedo cosa abbiano pensato negli ultimi secondi che son rimasti in vita, mi chiedo se si stavano accorgendo che stavano morendo. In questo momento mi concentro anche al dolore della madre, quella donna che li ha messi alla luce e che li ha tenuti con amore dentro di sé per nove mesi, penso al dolore di una donna che non sentirà mai più la parola madre, che non sentirà più la parola “mamma ti voglio bene”.
    Possano riposare in pace, e come loro due anche tutte le vittime delle violenze più atroci, come il piccolo Tommy.
    Un abbraccio,

    ManMan / RyuKen

Lascia un commento